Come assicurare gli infortuni sul lavoro?

In questo articolo ci concentreremo sugli aspetti della responsabilità civile legati al mondo del lavoro e delle aziende, in particolare per quanto riguarda il tema, purtroppo sempre attuale, degli infortuni sul lavoro, che rimane uno dei rischi più temuti a detta delle aziende stesse. Come tutelarsi nel modo corretto?

Catasfrofi assicurate

È indubbio che negli ultimi decenni sia la frequenza sia la magnitudo dei fenomeni atmosferici estremi quali le trombe d’aria, le c.d. “bombe d’acqua” e le alluvioni, più o meno, lampo sia indubbiamente aumentata in modo drammatico; Quali soluzioni può offrire lo strumento assicurativo?

Perché assicurarsi in banca è come giocare a tennis con Fantozzi?

Il fenomeno della “Bancassicurazione” sta ad indicare una strategia commerciale partita in Italia nei primi anni ottanta operata dalle banche e finalizzata alla vendita di polizze tramite la rete degli sportelli bancari. La banca è davvero un interlocutore credibile cui affidare la costruzione e la gestione di un programma assicurativo per la famiglia e/o l’impresa?

La carta verde serve ancora?

La “Carta verde” è quel documento cromaticamente inconfondibile che, insieme al certificato di assicurazione, compone le quietanze di rinnovo nel ramo Rc auto rappresentando il certificato internazionale di assicurazione. A cosa serve, chi la rilascia e soprattutto: per quali paesi esteri è ancora un documento necessario?

Chi s’è mangiato l’indennizzo?

Ovvero: quando si viene indennizzati dall’assicurazione e, per motivi che sembrano oscuri, l’importo è decurtato e tagliuzzato in varie parti prima di essere “servito” tramite assegno o bonifico. E’ davvero cosi difficile essere chiari quando si tratta di assicurazioni? Scoprilo nell’articolo!

Perché (NON) ci assicuriamo?

Da dove nasce la patologica sotto assicurazione italiana? Perché il fenomeno interessa storicamente il nostro paese e che origini ha? Scopriamo attraverso questa riflessione storica e sociologica i motivi che hanno portato al diffondersi dell’odierna cultura assicurativa.

1° giugno 2018: l’attestato dinamico e le nuove regole per la Rc auto

Con il Provvedimento n° 71 emanato il 16 aprile 18, l’IVASS (l’istituto di vigilanza sulle assicurazioni) ha modificato alcuni regolamenti precedenti (per esattezza il n° 09/15 e il n°35/15) andando cosi a completare il processo di dematerializzazione dell’attestato di rischio. Scopri tutte le novità introdotte e come cambia il funzionamento di attestato di rischio ed evoluzione delle classi di merito.

Il silenzio dei contraenti

L’annosa questione del rinnovo nei contratti assicurativi dei c.d. Rami Elementari (come per esempio, le polizze incendio, infortuni o le multi rischio delle attività) è stata oggetto negli ultimi anni di svariate modifiche atte a migliorare ed aumentare la concorrenza nel nostro settore. Com’è la situazione oggi e qual è la tendenza per il futuro?

Valore intero o primo rischio, come assicurare i propri beni?

Nel panorama assicurativo vi sono diverse modalità che è possibile adottare per indicare il valore del bene che intendo assicurare e l’utilizzo dell’una piuttosto che dell’altra può comportare differenze importanti e significative. Scopriamo il significato di questi termini e a quali bene è consigliabile applicarli per ottenere una copertura efficace.

Franchigie e scoperti nell’assicurazione. Amici o nemici?

Ovvero: perché pago il premio per intero e poi non mi rimborsano per intero? Franchigie e scoperti sono presenti in ogni contratto assicurativo, dalla semplice Rc auto alle più complesse coperture dedicate all’azienda. Che significato hanno e quale è la loro funzione?